Gestione Biblioteca e Prestiti Librari 3.0 - Software per Microsoft Windows





Tutto l'occorrente per la catalogazione dei libri, la gestione dei prestiti librari, l'archiviazione dei lettori della biblioteca e la stampa delle tessere di iscrizione. Programma rivolto principalmente ai gestori di librerie o biblioteche pubbliche ma utile anche agli appassionati di lettura che vogliono gestire i libri della propria collezione in maniera professionale. Ambiente per la consultazione dei testi in sola lettura studiato per un utilizzo da parte dei lettori della biblioteca.




www.espositosoftware.it - info@espositosoftware.it - Tel. 07.55.99.66.55 - Cel. 393.61.62.629

Gestione Biblioteca e Prestiti Librari 3.0
Software per catalogare i libri, gestire i prestiti librari e stampare le tessere dei lettori


Gestione Biblioteca e Prestiti Librari 3.0 fornisce tutto l'occorrente per la catalogazione dei libri, la gestione dei prestiti librari, l'archiviazione degli utenti della biblioteca e la stampa delle tessere di iscrizione. Il programma è rivolto principalmente ai gestori di librerie o biblioteche pubbliche ma può risultare utile anche agli appassionati di lettura che vogliono gestire i libri della propria collezione in maniera professionale.

Gestione Biblioteca e Prestiti Librari 3.0 mette a disposizione anche un ambiente per la consultazione delle schede dei libri in sola lettura studiato per un utilizzo da parte degli utenti della biblioteca, i quali potranno effettuare le loro ricerche senza avere la possibilità di modificare i dati e ciò consente di prevenire ogni alterazione accidentale degli archivi.

Con Gestione Biblioteca e Prestiti Librari 3.0 si possono archiviare tutti i dati relativi a qualsiasi testo e consultarli comodamente seduti di fronte al computer. Basterà riportare tali dati nel chiaro e semplice schedario dei libri per poi ritrovarli nella schermata di ricerca. Qui si avrà la possibilità di interrogare l'archivio secondo diversi criteri e stampare i riepiloghi su carta. L'utente può indirizzare la sua ricerca a tutti i libri in archivio oppure soltanto a quelli attualmente disponibili per il prestito.

All'interno dell'archivio dei libri si potrà descrivere ogni opera nei minimi dettagli. E' anche possibile allegare file di qualsiasi genere a ciascun libro, ad esempio il testo dell'intera opera in formato digitale o l'immagine acquisita allo scanner della copertina del libro. Con un solo clic l'utente può cercare su Internet, tramite Google, informazioni relative al libro avente l'ISBN indicato.

L'applicazione Archivio Utenti è un ambiente in cui registrare il cognome e il nome di ogni utente della biblioteca, eventuali informazioni aggiuntive da riportare sulla tessera di iscrizione, il luogo e la data di nascita, l'indirizzo di residenza, il titolo di studio e le altre qualifiche possedute, il codice fiscale, la partita IVA, il numero di carta di credito, i recapiti telefonici, l'indirizzo di posta elettronica, il numero di tessera, la data di rilascio e quella di scadenza. Ciascuna scheda può essere corredata di una foto dell'utente in formato Jpeg o Bitmap che viene ridotta in scala in automatico per adeguarsi alle dimensioni del riquadro di anteprima. La stessa foto può essere visualizzata nelle sue dimensioni reali facendo clic sull'icona della lente di ingrandimento.

L'Archivio Utenti può quindi essere usato come una completa rubrica elettronica dotata di funzioni avanzate quali l'invio di e-mail, il controllo della validità del codice fiscale, della partita IVA, del numero di carta di credito e dell'IBAN bancario. La sua funzione principale è comunque quella di memorizzare i dati anagrafici dei lettori della biblioteca che potranno essere richiamati per la registrazione dei prestiti librari e per la stampa delle tessere bibliotecarie.

Per inserire una scheda in archivio, bisogna fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi di testo che interessano e premere il pulsante Salva. Per modificare una scheda esistente, bisogna visualizzarla nella schermata di lavoro usando le frecce di scorrimento dei record o la funzione di ricerca, apportare le modifiche desiderate e premere Salva.

Quando si compila la scheda di un utente bisogna indicare con quanti giorni di anticipo si desidera essere avvisati rispetto alla data di scadenza della tessera. Il pulsante contraddistinto dall'icona di un orologio consente di visualizzare e di stampare lo scadenzario delle iscrizioni con l'elenco di tutte le tessere in attesa di rinnovo.

Il software permette di inviare a ciascun utente della biblioteca un messaggio e-mail con l'avviso della scadenza con un testo già predisposto del seguente tipo: "Gentilissimo Sig. Rossi Carlo, con la presente le ricordiamo che la sua tessera n. AA07654567, rilasciata in data gg/mm/aaaa e con scadenza in data gg/mm/aaaa, ha bisogno di essere rinnovata. Pertanto, la preghiamo di recarsi con cortese sollecitudine presso i nostri uffici per provvedere al rinnovo. In attesa di un suo riscontro, le porgiamo cordiali saluti." Il testo del messaggio può ovviamente essere integrato e personalizzato prima di effettuare l'invio della mail al tesserato.

Per trovare le schede degli utenti in archivio è possibile utilizzare uno o più filtri di ricerca contemporaneamente. Ad esempio, si può ottenere l'elenco di tutti gli utenti della biblioteca residenti in una certa città, che possiedono uno specifico titolo di studio o ai quali sono state abbinate particolari informazioni aggiuntive.

Se un utente decide di non rinnovare l'iscrizione, basta mettere il segno di spunta sulla casella Tessera annullata e la scheda dello stesso tesserato non comparirà più nei risultati di ricerca. Ad ogni modo, il software conserva traccia anche delle iscrizioni annullate, le quali potranno essere visualizzate esportando l'archivio in Microsoft Excel oppure sfogliando le schede una a una usando le frecce di scorrimento dei record.

La funzione Allega file consente di associare a ciascun utente della biblioteca fino a tre file di qualsiasi genere che potrebbero contenere, ad esempio, la copia acquisita allo scanner del documento di riconoscimento o della dichiarazione liberatoria firmata richiesta dalla biblioteca. Il contenuto di ogni allegato può essere descritto nell'apposito campo di testo e il file può essere visualizzato in qualsiasi momento premendo il pulsante Apri.

La scheda di ogni singolo utente può essere visualizzata in anteprima o stampata su carta, mentre l'intero archivio anagrafico può essere esportato in un file di Microsoft Excel.

L'applicazione Archivio Libri mette a disposizione un ambiente per la gestione dei libri con una serie di campi di testo in cui bisogna inserire le informazioni riguardanti ciascuna opera. I campi a compilazione obbligatoria sono quelli del titolo, dell'autore e del codice identificativo del libro. Si tenga presente che i campi "Prestato a" e "Scadenza" non vanno compilati direttamente, dal momento che si aggiornano automaticamente quando si registra il prestito o la restituzione di un libro.

Per inserire una nuova scheda in archivio, è sufficiente fare clic sul pulsante Nuovo, immettere i dati nelle caselle di testo e premere Salva. Per modificare una scheda già archiviata, basta richiamarla nella schermata di lavoro, effettuare le modifiche e premere Salva.

Prima di salvare la scheda, è necessario convalidare il codice identificativo del libro servendosi del pulsante posto a destra della relativa casella di testo. Ciò consente di verificare che lo stesso codice non sia già stato utilizzato per contraddistinguere un'altra opera in archivio.

In alto nella schermata sono posti i classici ed intuitivi bottoni per la gestione dei record, ossia quelli che consentono di salvare una nuova scheda, stamparla su carta, allegare file di qualsiasi genere, esportare l'intero archivio in un foglio di Microsoft Excel, visualizzare la guida in linea, effettuare una ricerca in archivio. Ci sono anche le frecce per muoversi fra le schede registrate nel database nonché un ulteriore pulsante che permette di limitare la propria ricerca ai libri attualmente disponibili per il prestito.

Il pulsante Duplica può tornare utile quando si devono registrare i diversi volumi che compongono una stessa opera. Per sfruttare tale funzione, dopo aver inserito i dati relativi al primo dei volumi dell'opera e salvato la scheda, bisogna fare clic sul pulsante Duplica al fine di inserire il volume successivo. Così facendo, il contenuto delle caselle di testo sarà preservato cosicché l'utente potrà apportare le modifiche desiderate e salvare la nuova scheda.

La lingua e il genere possono essere selezionati dagli elenchi a cascata oppure inseriti sul momento. Se non si ricorda il codice Dewey relativo al genere, si può selezionarlo dalla tabella che appare utilizzando l'apposito pulsante.

Infine, l'icona posta a destra del campo "ISBN" permette di cercare su Internet, tramite Google, informazioni relative al libro corrente.

L'applicazione Stampa Tessere serve alla stampa delle tessere da rilasciare agli utenti e consente l'inserimento dei dati e del logo della biblioteca che dovranno comparire sulle medesime tessere. Per visualizzare i dati di un utente è possibile utilizzare le frecce di scorrimento delle schede oppure effettuare una ricerca in archivio servendosi del pulsante Trova.

Ogni tessera contiene, quindi, i dati e il logo della biblioteca nonché il numero identificativo, il nome e il cognome dell'utente, la sua foto, eventuali informazioni aggiuntive da far comparire sotto il nome, la data di rilascio della tessera e la data di scadenza. I dati della biblioteca vanno inseriti facendo clic sullo spazio ad essi riservato e compilando i campi nella finestra che appare. Le informazioni relative alla biblioteca sono salvate in automatico quando si esce dalla schermata di lavoro, cosicché non occorrerà reinserirle quando si andrà a stampare una nuova tessera.

Per facilitare la stampa delle tessere, il software consente di impostare adeguatamente i margini di stampa superiore e sinistro nel caso in cui i valori di partenza non coincidano con quelli richiesti dalla propria stampante. La possibilità di definire i margini rende il software compatibile con qualsiasi modello di stampante. L'utente potrà effettuare la stampa della tessera non solo su una scheda plastificata formato bancomat (qualora disponga di una stampante predisposta) ma anche su un comune foglio in formato A4 oppure su un cartoncino di dimensioni ridotte. E' possibile visualizzare l'anteprima della tessera prima di effettuare la stampa.

La foto che appare nella tessera è quella che è stata salvata in formato Jpeg o Bitmap nella scheda anagrafica dell'utente selezionato. Per ottimizzare la stampa, è buona norma far sì che le proporzioni (ma non necessariamente le dimensioni) della foto corrispondano al riquadro visibile nella schermata. Questo significa che le foto dovrebbero essere acquisite e salvate con orientamento verticale e non orizzontale, ossia nel formato tipico dei ritratti anziché dei paesaggi. In fase di stampa, il software provvede ad adattare le dimensioni dell'immagine al riquadro della foto in formato tessera.

L'applicazione Prestiti e Restituzioni mette a disposizione un ambiente per l'emissione delle schede dei prestiti e delle restituzioni con compilazione facilitata da una funzione di importazione dati. Con pochi clic l'utente del software ha la possibilità di visualizzare il riepilogo dei prestiti scaduti e non ancora restituiti.

Per registrare un prestito, è sufficiente importare i dati di un utente della biblioteca dall'archivio anagrafico servendosi del pulsante Importa utente. Dopo aver selezionato l'utente di interesse, bisogna premere Visualizza scheda prestiti.

Una volta visualizzata la scheda prestiti, si deve indicare la data di scadenza del prestito e importare il libro da prestare.

La registrazione della restituzione di un libro avviene in maniera simile: bisogna innanzitutto importare l'utente dall'archivio anagrafico e indicare l'anno solare in cui è stato effettuato il prestito.

Fatto ciò, bisogna selezionare il libro da restituire nell'elenco che appare e confermare l'operazione utilizzando il pulsante Rimuovi da elenco.

Un apposito pulsante consente di stampare su carta il riepilogo dei testi prestati all'utente.

L'applicazione Storico e Statistiche è composta da due ambienti di lavoro studiati per riepilogare i prestiti librari della biblioteca.

L'app Storico Prestiti permette di visualizzare il riepilogo delle operazioni dei prestiti e delle restituzioni registrate in ogni archivio annuale. A tal fine, basta specificare un intervallo di tempo all'interno dell'anno solare e premere il pulsante Visualizza Riepilogo. Se si desidera, si può limitare il riepilogo dei prestiti a un solo libro indicandone il codice nell'apposito campo.

Premendo il pulsante Visualizza Riepilogo si apre, quindi, una nuova finestra in cui compare l'elenco delle operazioni dei prestiti e delle restituzioni dei libri registrate nell'intervallo di tempo selezionato che mostra, per ciascun prestito, il titolo del libro, la data in cui è avvenuto il prestito, la data di restituzione e, infine, il nome dell'utente della biblioteca a cui il libro è stato prestato. Tale elenco può essere mandato in stampa. In calce al riepilogo compare il numero totale dei prestiti.

L'icona di Excel con la scritta Esporta consente di esportare nel formato del software della Microsoft l'archivio annuale dei prestiti, mentre quella con la scritta Scaduti visualizza l'elenco completo di tutti i prestiti scaduti e non ancora restituiti.

L'app Statistiche prestiti mensili consente di visualizzare e stampare grafici statistici sui prestiti librari registrati nell'anno solare selezionato. L'utente può scegliere se visualizzare i dati sotto forma di grafico a torta oppure di grafico a barre tridimensionali. Il grafico mostra il numero di prestiti relativamente a ciascun mese dell'anno.

La prima operazione da eseguire per visualizzare i grafici statistici è quella di indicare l'anno solare di interesse. A questo punto, facendo clic sul pulsante Apri, si avrà accesso ad una nuova finestra in cui compare il grafico statistico dei prestiti.

Il grafico che appare è costituito da dodici barre tridimensionali, ognuna corrispondente a un mese dell'anno solare. Più la barra è alta, più i prestiti sono stati numerosi. L'utente ha la possibilità di visualizzare le stesse statistiche sotto forma di grafico a torta facendo clic sull'apposito pulsante posizionato in basso. Per tornare a visualizzare il grafico a barre, basta premere il pulsante corrispondente.

Il pulsante Stampa grafico consente di ottenere su carta il grafico visualizzato in quel momento con i dati relativi ai prestiti mensili.

L'applicazione Consultazione Catalogo Libri mette a disposizione un ambiente per la consultazione in sola lettura delle schede dei libri onde evitare modifiche accidentali agli archivi.

La scheda informativa del libro è identica a quella che appare nell'ambiente dedicato all'archiviazione dei testi ma mancano i pulsanti per il salvataggio o la modifica dei dati visualizzati.

In questo ambiente di lavoro l'utente ha la possibilità di effettuare la ricerca di un libro in archivio limitando, se lo desidera, la propria ricerca a quelli attualmente disponibili escludendo tutti gli altri che sono stati dati in prestito. Ci sono anche le frecce per muoversi fra le schede in archivio nonché un ulteriore pulsante che permette di stampare su carta la scheda del libro selezionata.

Una procedura di sicurezza fa sì che, quando si esce da questo ambiente di consultazione, il programma viene terminato. In questo modo l'utente della biblioteca non può accedere alle altre schermate di lavoro che permettono di inserire o modificare i dati in archivio.

Gestione Biblioteca e Prestiti Librari 3.0 è fortemente integrato con Excel, dal momento che tutti gli applicativi consentono di esportare i dati nel formato del software della Microsoft. A tal fine, è sufficiente che nel proprio computer sia installata una qualsiasi applicazione per la gestione dei file in formato XLS (ad esempio, Open Office, Libre Office o Microsoft Office).

Conformemente alla normativa sulla privacy, l'accesso al software è protetto da una password che deve essere costituita da almeno otto caratteri e che può essere cambiata dall'utente autorizzato tutte le volte che desidera. Per il primo accesso al programma e dopo ogni installazione, bisogna utilizzare la parola chiave "autenticazione" (scritta senza le virgolette).

Il software può essere utilizzato anche in una rete locale se si ha necessità di condividere gli archivi fra più postazioni di lavoro. L'acquisto di una singola licenza autorizza l'utente ad installare il software su tutte le macchine di sua proprietà.

Gestione Biblioteca e Prestiti Librari 3.0 può essere utilizzato anche su chiavetta USB. A tal fine, basta copiare la cartella del programma su pen-drive e fare doppio clic sull'icona dell'applicazione per eseguirla. La copia della cartella su dispositivo esterno è anche il metodo più veloce per effettuare il backup di tutti gli archivi.

Gestione Biblioteca e Prestiti Librari 3.0 è quindi la soluzione ideale per le biblioteche pubbliche o private alla ricerca di un software che sappia gestire ogni aspetto della propria attività, dall'archiviazione dei libri alla registrazione dei prestiti, passando attraverso la stampa delle tessere bibliotecarie. L'utente resterà piacevolmente sorpreso nel constatare come il software richieda tempi di apprendimento praticamente nulli.

Come acquistare il software


Gestione Biblioteca e Prestiti Librari è concesso in licenza d'uso al prezzo di euro 149,00 (centoquarantanove/00). Per le spese di spedizione del CD tramite raccomandata, aggiungere euro 15,00 (quindici/00). Nessuna spesa di spedizione è dovuta se si preferisce scaricare il software e la fattura da Internet.

Pagamento da effettuarsi tramite bonifico bancario: Banca UniCredit - Agenzia di Ponte San Giovanni PG - IBAN: IT 71 J 02008 03050 000101867373 - C/C n. 000101867373 - ABI: 02008 - CAB: 03050 - CIN: J - Intestatario: CAPUTO MARIA GRAZIA (titolare della ditta ESPOSITO SOFTWARE). Indicare il nome del software nella causale del bonifico.

Inviare una e-mail all'autore all'indirizzo info@espositosoftware.it allegando una copia della ricevuta di versamento.

Per l'intestazione della fattura, comunicare i propri dati completi di codice fiscale, partita IVA, indirizzo PEC o Codice Destinatario di sette cifre. Se si acquista come utente privato, è sufficiente comunicare cognome e nome, indirizzo di residenza e codice fiscale. I dati possono essere inviati tramite e-mail (
info@espositosoftware.it) oppure per telefono chiamando l'autore dalle ore 09:00 alle ore 20:00 dal lunedì al sabato (tel. cellulare: 393.61.62.629 - rete fissa: 07.55.99.66.55).

L'acquisto di una sola licenza autorizza l'utente ad installare l'applicazione su tutti i computer di sua proprietà. La licenza non ha scadenza e non ci sono costi annuali da pagare. Il software e i dati sono residenti sul computer dell'utente, a garanzia di riservatezza e sicurezza.


Download software

Preleva programma
Scarica Gestione Biblioteca e Prestiti Librari sul tuo PC

Download Gestione Biblioteca e Prestiti Librari 3.0 (6,70 MB)



Questo software è compatibile con tutti i sistemi Microsoft Windows a 32 e 64 bit


© Copyright Esposito Software
di Maria Grazia Caputo
Tel. 07.55.99.66.55 - Cel. 393.61.62.629 - E-mail:
info@espositosoftware.it

www.espositosoftware.it

Fare clic qui per tornare all'indice dei programmi




Web Analytics