Studio Fisioterapico Pro - Software per Microsoft Windows


Software rivolto ai fisioterapisti per gestire l'intero percorso fisioterapico dei Pazienti, dalla diagnosi funzionale fino alla cura e riabilitazione. Diverse app interagenti progettate per archiviare l'anagrafica dei Pazienti, somministrare diversi test diagnostici (Barthel Index for Activities of Daily Living, Trunk Control Test, Motricity Index, Mini Mental State Examination), redigere la cartella riabilitativa di ogni Paziente, controllare scadenze e appuntamenti, approntare un tariffario delle prestazioni professionali fornite ed emettere fatture con grafici statistici tridimensionali. App utilizzabile anche in una rete LAN o su chiavetta USB.


DOWNLOAD SOFTWARE



Importante: Se hai Windows 8 o versione superiore, in fase di installazione apparirà l'avviso PC protetto da Windows. E' necessario fare clic sulla scritta Ulteriori informazioni e successivamente sul pulsante Esegui comunque.

PREZZO E ISTRUZIONI PER L'ACQUISTO IN FONDO A QUESTA PAGINA

Informativa sulla privacy e sull'uso dei cookie, condizioni generali di vendita e diritto di recesso

Studio Fisioterapico Pro
Software rivolto ad ambulatori di fisioterapia per gestire test diagnostici sui Pazienti,
cartelle riabilitative, appuntamenti e fatturazione.


Studio Fisioterapico Pro è un software facile e intuitivo rivolto ai fisioterapisti che svolgono la propria attività autonomamente o in collaborazione con altre figure sanitarie. Il programma consente di gestire i propri Pazienti seguendoli nell'intero percorso fisioterapico, dalla diagnosi funzionale fino alla cura e riabilitazione.

Studio Fisioterapico Pro è composto da diverse app interagenti progettate per archiviare l'anagrafica dei Pazienti, somministrare diversi test diagnostici (Barthel Index for Activities of Daily Living, Trunk Control Test, Motricity Index, Mini Mental State Examination), redigere la cartella riabilitativa di ogni Paziente, controllare scadenze e appuntamenti, approntare un tariffario delle prestazioni professionali e altri servizi forniti e, infine, emettere fatture tenendo sotto controllo gli incassi percepiti con grafici statistici tridimensionali.

L'applicazione Archivio Pazienti permette di memorizzare non solo i dati anagrafici di ciascun cliente del proprio studio fisioterapico ma anche l'ASL di provenienza, il codice del servizio sanitario nazionale, la situazione dei pagamenti effettuati o in sospeso e un'articolata cartella clinica in cui riportare patologie, malattie pregresse, allergie, anamnesi, vaccinazioni, visite mediche, esami, interventi, terapie e farmaci assunti.

In particolare, la sezione "Informazioni Anagrafiche" permette di registrare i dati di ciascun Paziente comprensivi di codice fiscale e di eventuale partita IVA, i recapiti telefonici, l'indirizzo e-mail, i giorni e gli orari preferiti per gli appuntamenti con lo studio fisioterapico, la professione, le modalità di pagamento, le coordinate bancarie, il nome del medico curante, il numero di tessera sanitaria. Nello stesso ambiente è anche possibile stampare il modulo per il consenso al trattamento dei dati personali e sensibili da far firmare a ciascun Paziente del proprio studio fisioterapico.

La sezione "Anamnesi Medica" è pensata per memorizzare il peso, l'altezza, il gruppo sanguigno, la ASL di appartenenza, le disfunzioni articolari, le protesi, gli handicap psicomotori, gli interventi subiti, le vaccinazioni, le malattie infettive, le altre patologie, le terapie seguite, i farmaci assunti, le allergie accertate e le raccomandazioni mediche.

La sezione "Analisi Cliniche" mette a disposizione dei campi di testo in cui annotare gli esiti degli esami di laboratorio più importanti a cui il Paziente si è sottoposto. Ciò risulta utile, ad esempio, per monitorare gli effetti di un trattamento di fisioterapia e, più in generale, l'eventuale progressione o regressione dello stato di salute.

La sezione "Prestazioni Eseguite" serve a tenere traccia di ogni singolo intervento effettuato a favore del Paziente selezionato, indicando la data e l'ora di esecuzione, la tipologia di prestazione e l'esito ottenuto, nonché l'importo pagato dal Paziente. L'elenco delle prestazioni può essere esportato in un foglio di Excel.

La sezione "Storico Terapie" è pensata per annotare le eventuali terapie riabilitative di una certa durata che il Paziente ha seguito sotto il monitoraggio del proprio studio fisioterapico. Per ciascuna di esse si può indicare la data di inizio, quella di completamento, il tipo di terapia e il costo complessivo.

La sezione "Cartella Clinica" permette al fisioterapista di gestire una cartella abbinata alla scheda corrente in cui conservare, ad esempio, la copia in PDF dei test diagnostici o della cartella riabilitativa, le foto delle radiografie, ecografie o qualsiasi altro documento digitale riferito al Paziente selezionato. Una volta aperta la cartella tramite l'apposito pulsante, si può provvedere a posizionare i file al suo interno copiandoli o trascinandoli dalla cartella di origine.

Per inserire una nuova scheda, è sufficiente fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi di testo e premere Salva. Si tenga presente che il campo relativo al cognome del Paziente è a compilazione obbligatoria. Per aggiornare una scheda esistente, bisogna richiamarla nella finestra di lavoro, apportare le modifiche e premere Salva. Una scheda già registrata può essere richiamata utilizzando la funzione di ricerca o le frecce di scorrimento, le quali consentono di visualizzare il record precedente o quello successivo, oppure di posizionarsi in testa o in coda all'archivio.

Il pulsante Trova consente di effettuare ricerche avanzate in archivio funzionanti anche con chiave parziale, ossia indicando una o più parole consecutive contenute nei campi di testo. Per ogni ricerca è possibile utilizzare uno o più filtri contemporaneamente. Ciò consente, ad esempio, di ottenere l'elenco di tutti i Pazienti a cui sono state abbinate determinate note oppure dei Pazienti che sono disponibili a prendere un appuntamento con il proprio studio fisioterapico in un certo giorno della settimana. I risultati di ciascuna ricerca possono essere stampati.

La funzione Allega file consente di abbinare alla scheda di ciascun Paziente fino a tre file di qualsiasi genere che potrebbero contenere, ad esempio, la copia digitale del tesserino sanitario o del documento di riconoscimento. Il contenuto di ogni allegato può essere descritto nell'apposito campo di testo e il file può essere aperto in qualsiasi momento premendo il pulsante Apri.

Il pulsante Duplica è utile se si ha bisogno di registrare due o più schede relative allo stesso Paziente perché, ad esempio, a favore dello stesso sono state effettuate centinaia di prestazioni e si ha bisogno di creare una nuova scheda dato che le righe disponibili nella prima sono esaurite. In tal caso, può essere utile inserire il numero 2 dopo il nome del Paziente quando si crea la seconda scheda per distinguerla dalla prima. In questo modo, si potrà richiamare in maniera opportuna la scheda relativa allo storico delle prestazioni che si intende visualizzare con la funzione Trova. Per duplicare la scheda di un Paziente, basta visualizzare quella già registrata in archivio, fare clic sul pulsante Duplica, inserire i nuovi dati e premere Salva.

Appositi pulsanti consentono di controllare la validità del codice fiscale del Paziente, del numero di carta di credito, dell'IBAN bancario e del numero di partita IVA. Se il numero di partita IVA è esatto, il software indicherà quale Ufficio provinciale lo ha rilasciato. Il campo "E-mail" è affiancato da un pulsante che permette di lanciare l'applicazione presente sul proprio computer per la gestione della posta elettronica compilando in automatico la casella dell'indirizzo del destinatario.

La scheda anagrafica di ogni singolo Paziente può essere visualizzata in anteprima o stampata su carta, mentre l'intero archivio può essere esportato in un file di Microsoft Excel.

Studio Fisioterapico Pro è dotato di quattro app che consentono al fisioterapista di somministrare i seguenti test diagnostici: Barthel Index for Activities of Daily Living, Trunk Control Test, Motricity Index, Mini Mental State Examination.

L'applicazione Valutazione attività vita quotidiana fornisce al fisioterapista il test basato sull'indice o scala di Barthel (Barthel Index for Activities of Daily Living). Come è noto, l'indice di Barthel rappresenta un riferimento universalmente accettato per la valutazione della funzione fisica e dell'autonomia del Paziente nelle attività quotidiane. Tra gli strumenti di valutazione considerati più affidabili in campo riabilitativo, l'indice di Barthel è anche il più noto a livello internazionale.

Il test è composto da dieci attività o prestazioni che prevedono le comuni attività quotidiane. Ogni voce delle prestazioni è valutata con la scala di Barthel attribuendo un determinato numero di punti che vengono poi sommati determinando un punteggio globale. L'indice analizza dieci variabili che descrivono le attività della vita quotidiana (capacità di alimentarsi, fare il bagno, gestire l'igiene personale, vestirsi, avere il controllo del retto e della vescica, usare i servizi igienici) e la mobilità (spostarsi dalla sedia al letto, camminare su terreno pianeggiante, salire e scendere le scale). Ad ogni voce viene assegnato un punteggio di valore variabile a seconda dell'attività e del grado di funzionalità del paziente: piena, ridotta o nessuna funzionalità. Un punteggio globale più elevato è associato ad una maggiore probabilità di essere in grado di vivere a casa in maniera autonoma dopo la dimissione dall'ospedale o da un reparto di lungodegenza.

Le schede del test sono contraddistinte da un numero sequenziale modificabile dall'utente del software tramite il pulsante con la scritta "N.", con cui è possibile stabilire da che numero si vuole far partire la numerazione. Per inserire una nuova scheda in archivio, bisogna fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi che interessano e premere Salva. Per aggiornare una scheda esistente, bisogna richiamarla nella finestra di lavoro, apportare le modifiche desiderate e premere Salva. Una scheda già registrata può essere richiamata utilizzando la funzione di ricerca o le frecce di scorrimento, le quali consentono di visualizzare il test precedente o quello successivo, oppure di posizionarsi in testa o in coda all'archivio.

Nella scheda dell'indice di Barthel vanno inseriti i dati anagrafici del Paziente (comprensivi di sesso, data di nascita, codice fiscale e telefono preferenziale), il nome del fisioterapista, la data e il luogo di somministrazione del test e, infine, i punteggi attribuiti alle dieci attività previste dell'esame. Il punteggio totale viene calcolato dal software in modo automatico nel momento in cui si salva la scheda in archivio.

Le informazioni anagrafiche relative all'assistito possono essere attinte dall'Archivio Pazienti servendosi del pulsante posizionato a destra del campo del cognome e nome. Un apposito pulsante consente di verificare la validità del codice fiscale del Paziente.

Il pulsante Trova consente di effettuare ricerche avanzate in archivio funzionanti anche con chiave parziale, ossia indicando una o più parole consecutive contenute nei campi di testo. Per ogni ricerca è possibile utilizzare uno o più filtri contemporaneamente. Ciò consente, ad esempio, di ottenere l'elenco di tutti i Pazienti che hanno ottenuto un determinato punteggio totale oppure dei Pazienti che si sono sottoposti al test di Barthel in una certa data. I risultati di ciascuna ricerca possono essere stampati.

Il pulsante Duplica può servire se si ha bisogno di registrare due o più test di Barthel sostenuti dallo stesso Paziente in momenti diversi. Per duplicare la scheda di un test, basta visualizzare quella già registrata in archivio, fare clic sul pulsante Duplica, inserire i nuovi dati e premere Salva.

La funzione Allega file consente di abbinare alla scheda di ciascun test fino a tre file di qualsiasi genere che potrebbero contenere, ad esempio, la copia digitale degli esiti di altri esami a cui il Paziente si è sottoposto. Il contenuto di ogni allegato può essere descritto nell'apposito campo di testo e il file può essere aperto in qualsiasi momento premendo il pulsante Apri.

Il pulsante Anteprima permette di visualizzare l'anteprima di stampa della scheda del test di Barthel. E' anche possibile stampare il test direttamente su carta servendosi del pulsante Stampa. I dati essenziali di tutti i test presenti in archivio possono essere esportati in un foglio di Excel.

L'applicazione Esame capacità di controllo del tronco può essere usata dal fisioterapista per somministrare il Trunk Control Test. Tale test viene utilizzato per valutare la capacità del controllo del tronco da parte del Paziente dopo un ictus ed è collegato al livello dell'eventuale recupero. Il test consiste in quattro prove nelle quali si richiede al Paziente di girarsi in posizione supina sul lato conservato e poi su quello colpito, eseguire il passaggio supino-seduto, mantenere la posizione seduta senza appoggi per trenta secondi. Per ogni prova viene assegnato un punteggio secondo le capacità del Paziente e il punteggio totale del Trunk Control Test equivale alla somma ottenuta nelle quattro prove.

I punteggi vengono così assegnati: 0 se il Paziente è incapace di eseguire il gesto da solo; 12 se il Paziente è in grado di eseguire il test richiesto ma unicamente con aiuto di tipo non muscolare (per esempio aggrappandosi alla biancheria del letto, usando le braccia come sostegno da seduti, tirandosi su con una corda e ausili specifici, eccetera); 25 se il Paziente è in grado di completare il test normalmente. Il punteggio totale ottenibile dai Pazienti può quindi variare da un valore minimo di 0 (che indica un elevato deficit nella capacità di controllo del tronco) a un valore massimo di 100 (che indica la normalità).

Le schede del Trunk Control Test sono contraddistinte da un numero sequenziale modificabile dall'utente del software tramite il pulsante con la scritta "N.", con cui è possibile stabilire da che numero si vuole far partire la numerazione. Per inserire una nuova scheda in archivio, bisogna fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi che interessano e premere Salva. Per aggiornare una scheda esistente, bisogna richiamarla nella finestra di lavoro, apportare le modifiche desiderate e premere Salva. Una scheda già registrata può essere richiamata utilizzando la funzione di ricerca o le frecce di scorrimento, le quali consentono di visualizzare il test precedente o quello successivo, oppure di posizionarsi in testa o in coda all'archivio.

Nella scheda del Trunk Control Test vanno inseriti i dati anagrafici del Paziente (comprensivi di sesso, data di nascita, codice fiscale e telefono preferenziale), il nome del fisioterapista, la data e il luogo di somministrazione del test e, infine, i punteggi attribuiti alle quattro attività previste dell'esame. Il punteggio totale viene calcolato dal software in modo automatico nel momento in cui si salva la scheda in archivio.

Le informazioni anagrafiche relative all'assistito possono essere attinte dall'Archivio Pazienti servendosi del pulsante posizionato a destra del campo del cognome e nome. Un apposito pulsante consente di verificare la validità del codice fiscale del Paziente.

Il pulsante Trova consente di effettuare ricerche avanzate in archivio funzionanti anche con chiave parziale, ossia indicando una o più parole consecutive contenute nei campi di testo. Per ogni ricerca è possibile utilizzare uno o più filtri contemporaneamente. Ciò consente, ad esempio, di ottenere l'elenco di tutti i Pazienti che hanno ottenuto un determinato punteggio totale oppure dei Pazienti che si sono sottoposti al Trunk Control Test in una certa data. I risultati di ciascuna ricerca possono essere stampati.

Il pulsante Duplica può servire se si ha bisogno di registrare due o più Trunk Control Test sostenuti dallo stesso Paziente in momenti diversi. Per duplicare la scheda di un test, basta visualizzare quella già registrata in archivio, fare clic sul pulsante Duplica, inserire i nuovi dati e premere Salva.

La funzione Allega file consente di abbinare alla scheda di ciascun test fino a tre file di qualsiasi genere che potrebbero contenere, ad esempio, la copia digitale degli esiti di altri esami a cui il Paziente si è sottoposto. Il contenuto di ogni allegato può essere descritto nell'apposito campo di testo e il file può essere aperto in qualsiasi momento premendo il pulsante Apri.

Il pulsante Anteprima permette di visualizzare l'anteprima di stampa della scheda del Trunk Control Test. E' anche possibile stampare il test direttamente su carta servendosi del pulsante Stampa. I dati essenziali di tutti i test presenti in archivio possono essere esportati in un foglio di Excel.

L'applicazione Esame funzionalità motoria consente al fisioterapista di somministrare il Motricity Index, ossia il test che permette di ottenere valori indicativi riguardo la capacità di eseguire alcuni movimenti, considerati fondamentali nelle attività di vita quotidiana, da parte del Paziente colpito da ictus. Per l'arto superiore si richiede di effettuare una presa a pinza, la flessione del gomito e l'abduzione della spalla. Per l'arto inferiore viene richiesto di effettuare una dorsiflessione della caviglia, l'estensione del ginocchio e la flessione dell'anca.

Il punteggio totale per ogni arto si ottiene come somma dei punteggi delle prove parziali, a cui viene sommato un punto per poter ottenere il punteggio totale massimo di 100. Il punteggio massimo viene assegnato di default all'arto conservato. Per la corretta somministrazione del test il soggetto viene solitamente posizionato seduto su una sedia o sul bordo del letto (ma all'occorrenza può essere valutato anche in posizione supina).

Le schede del Motricity Index sono contraddistinte da un numero sequenziale modificabile dall'utente del software tramite il pulsante con la scritta "N.", con cui è possibile stabilire da che numero si vuole far partire la numerazione. Per inserire una nuova scheda in archivio, bisogna fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi che interessano e premere Salva. Per aggiornare una scheda esistente, bisogna richiamarla nella finestra di lavoro, apportare le modifiche desiderate e premere Salva. Una scheda già registrata può essere richiamata utilizzando la funzione di ricerca o le frecce di scorrimento, le quali consentono di visualizzare il test precedente o quello successivo, oppure di posizionarsi in testa o in coda all'archivio.

Nella scheda del Motricity Index vanno inseriti i dati anagrafici del Paziente (comprensivi di sesso, data di nascita, codice fiscale e telefono preferenziale), il nome del fisioterapista, la data e il luogo di somministrazione del test e, infine, i punteggi parziali e totali attribuiti nell'esame a ciascuno dei quattro arti. Il punteggio totale relativo a ciascun arto viene calcolato dal software in modo automatico nel momento in cui si salva la scheda in archivio ma, se si desidera, può anche essere visualizzato immediatamente.

Le informazioni anagrafiche relative all'assistito possono essere attinte dall'Archivio Pazienti servendosi del pulsante posizionato a destra del campo del cognome e nome. Un apposito pulsante consente di verificare la validità del codice fiscale del Paziente.

Il pulsante Trova consente di effettuare ricerche avanzate in archivio funzionanti anche con chiave parziale, ossia indicando una o più parole consecutive contenute nei campi di testo. Per ogni ricerca è possibile utilizzare uno o più filtri contemporaneamente. Ciò consente, ad esempio, di ottenere l'elenco di tutti i Pazienti che hanno ottenuto un determinato punteggio totale relativamente all'arto superiore destro oppure dei Pazienti che si sono sottoposti al test del Motricity Index in una certa data. I risultati di ciascuna ricerca possono essere stampati.

Il pulsante Duplica può servire se si ha bisogno di registrare due o più test del Motricity Index sostenuti dallo stesso Paziente in momenti diversi. Per duplicare la scheda di un test, basta visualizzare quella già registrata in archivio, fare clic sul pulsante Duplica, inserire i nuovi dati e premere Salva.

La funzione Allega file consente di abbinare alla scheda di ciascun test fino a tre file di qualsiasi genere che potrebbero contenere, ad esempio, la copia digitale degli esiti di altri esami a cui il Paziente si è sottoposto. Il contenuto di ogni allegato può essere descritto nell'apposito campo di testo e il file può essere aperto in qualsiasi momento premendo il pulsante Apri.

Il pulsante Anteprima permette di visualizzare l'anteprima di stampa della scheda del Motricity Index. E' anche possibile stampare il test direttamente su carta servendosi del pulsante Stampa. I dati essenziali di tutti i test presenti in archivio possono essere esportati in un foglio di Excel.

L'applicazione Mini esame stato mentale mette a disposizione del fisioterapista il Mini Mental State Examination, o MMSE di Folstein, ossia il test neuropsicologico per la valutazione dei disturbi dell'efficienza intellettiva e della presenza di deterioramento cognitivo. Come è noto, il MMSE è spesso utilizzato come strumento di screening nell'indagine di soggetti con demenza e con sindromi neuropsicologiche di natura differente. Il test è costituito da undici attività (domande), che fanno riferimento a cinque aree cognitive differenti: l'orientamento nel tempo e nello spazio, la memoria tramite la registrazione di parole, l'attenzione e calcolo, la rievocazione (richiamo alla memoria) e, infine, il linguaggio.

Il punteggio totale è compreso tra un minimo di 0 ed un massimo di 30 punti. Un punteggio uguale o inferiore a 18 è indice di una grave compromissione delle abilità cognitive; un punteggio compreso tra 18 e 24 è indice di una compromissione da moderata a lieve; un punteggio pari a 25 è considerato borderline; da 26 a 30 è indice di normalità cognitiva. Le indicazioni sono comunque orientative, essendo presenti dei fattori di taratura legati all'età ed alla scolarità del soggetto.

Le schede del test sono contraddistinte da un numero sequenziale modificabile dall'utente del software tramite il pulsante con la scritta "N.", con cui è possibile stabilire da che numero si vuole far partire la numerazione. Per inserire una nuova scheda in archivio, bisogna fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi che interessano e premere Salva. Per aggiornare una scheda esistente, bisogna richiamarla nella finestra di lavoro, apportare le modifiche desiderate e premere Salva. Una scheda già registrata può essere richiamata utilizzando la funzione di ricerca o le frecce di scorrimento, le quali consentono di visualizzare il test precedente o quello successivo, oppure di posizionarsi in testa o in coda all'archivio.

Nella scheda del Mini Mental State Examination vanno inseriti i dati anagrafici del Paziente (comprensivi di sesso, data di nascita, codice fiscale e telefono preferenziale), il nome del fisioterapista, la data e il luogo di somministrazione del test e, infine, i punteggi attribuiti alle undici attività previste dell'esame. Il punteggio totale viene calcolato dal software in modo automatico nel momento in cui si salva la scheda in archivio. Ai fini di una corretta interpretazione dei risultati, è consigliabile che il fisioterapista somministri questo esame con l'ausilio di un medico o psicologo abilitato.

Le informazioni anagrafiche relative all'assistito possono essere attinte dall'Archivio Pazienti servendosi del pulsante posizionato a destra del campo del cognome e nome. Un apposito pulsante consente di verificare la validità del codice fiscale del Paziente.

Il pulsante Trova consente di effettuare ricerche avanzate in archivio funzionanti anche con chiave parziale, ossia indicando una o più parole consecutive contenute nei campi di testo. Per ogni ricerca è possibile utilizzare uno o più filtri contemporaneamente. Ciò consente, ad esempio, di ottenere l'elenco di tutti i Pazienti che hanno ottenuto un determinato punteggio totale oppure dei Pazienti che si sono sottoposti al Mini Mental State Examination in una certa data. I risultati di ciascuna ricerca possono essere stampati.

Il pulsante Duplica può servire se si ha bisogno di registrare due o più Mini Mental State Examination sostenuti dallo stesso Paziente in momenti diversi. Per duplicare la scheda di un test, basta visualizzare quella già registrata in archivio, fare clic sul pulsante Duplica, inserire i nuovi dati e premere Salva.

La funzione Allega file consente di abbinare alla scheda di ciascun test fino a tre file di qualsiasi genere che potrebbero contenere, ad esempio, la copia digitale degli esiti di altri esami a cui il Paziente si è sottoposto. Il contenuto di ogni allegato può essere descritto nell'apposito campo di testo e il file può essere aperto in qualsiasi momento premendo il pulsante Apri.

Il pulsante Anteprima permette di visualizzare l'anteprima di stampa della scheda del Mini Mental State Examination. E' anche possibile stampare il test direttamente su carta servendosi del pulsante Stampa. I dati essenziali di tutti i test presenti in archivio possono essere esportati in un foglio di Excel.

L'applicazione Cartelle Riabilitative offre al proprio ambulatorio di fisioterapia un ambiente in cui annotare regolarmente ogni informazione riguardante la terapia riabilitativa a cui ciascun Paziente si sottopone. La cartella riabilitativa è quindi il documento nel quale il fisioterapista riporta per ogni Paziente il percorso fisioterapico seguito e il diario dei trattamenti somministrati. Tale cartella è composta da dieci sezioni da compilare unitamente ai dati relativi allo studio fisioterapico e alle informazioni anagrafiche essenziali sul Paziente. E' consigliabile dare una copia della cartella riabilitativa al Paziente il giorno delle sue dimissioni anche se non ne fa richiesta, dal momento che essa faciliterà il lavoro di eventuali altri operatori che in futuro potrebbero seguirlo.

Le cartelle riabilitative sono contraddistinte da un numero sequenziale modificabile dall'utente del software tramite il pulsante con la scritta "N.", con cui è possibile stabilire da che numero si vuole far partire la numerazione. Per inserire una nuova cartella riabilitativa in archivio, bisogna fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi che interessano e premere Salva. Per aggiornare una scheda esistente, bisogna richiamarla nella finestra di lavoro, apportare le modifiche desiderate e premere Salva. Una scheda già registrata può essere richiamata utilizzando la funzione di ricerca o le frecce di scorrimento, le quali consentono di visualizzare il record precedente o quello successivo, oppure di posizionarsi in testa o in coda all'archivio.

Nella cartella riabilitativa vanno inseriti i dati anagrafici del Paziente, il numero della sua tessera sanitaria, la sua ASL di provenienza, la tipologia di intervento riabilitativo, il nome del medico fisiatra e del fisioterapista, la data di emissione del documento e, infine, il testo delle dieci sezioni che descrivono l'intero percorso del trattamento fisioterapico somministrato al Paziente.

Le informazioni anagrafiche relative all'assistito possono essere attinte dall'Archivio Pazienti servendosi del pulsante posizionato a destra del campo del cognome e nome. Un apposito pulsante consente di verificare la validità del codice fiscale del Paziente.

E' possibile indicare le informazioni relative al proprio studio fisioterapico che appariranno in cima al documento dopo averlo esportato in formato RTF. Tali informazioni resteranno memorizzate nei campi di testo alla chiusura della schermata di lavoro, in maniera da non doverle reinserire quando si dovrà emettere una nuova cartella riabilitativa.



La sezione "Diagnosi clinica" è quella in cui descrivere i problemi fisici e clinici in generale identificati nel Paziente che il fisioterapista dovrà risolvere sulla base delle prescrizioni mediche ricevute. I problemi individuati di interesse per il fisioterapista sono quelli che riguardano le capacità funzionali da mantenere o recuperare, che corrispondono al bisogno di muoversi, respirare, alimentarsi, evacuare e comunicare.

La sezione "Valutazione iniziale" serve ad annotare i dati emersi valutando in ingresso il Paziente tramite l'osservazione, la misurazione e la classificazione dei risultati dei test fisioterapici. Il fisioterapista valuta il Paziente utilizzando apposite scale di valutazione introdotte in progressione rispetto al recupero funzionale e cognitivo del soggetto in trattamento. Alla valutazione iniziale seguiranno, durante il percorso riabilitativo, una valutazione intermedia e poi una finale, a cui sono dedicate apposite sezioni.

La sezione "Obiettivi riabilitativi" è studiata per indicare gli obiettivi fisioterapici prioritari a breve, medio e lungo termine condivisi con il Paziente o con i suoi familiari, esplicitando all'occorrenza quali risorse saranno impiegate per il loro raggiungimento.

La sezione "Programma riabilitativo" è utilizzata per delineare il trattamento pianificato per il Paziente, chiarendo quali accorgimenti saranno presi per prevenire eventuali complicanze, quali misure di igiene posturale e motoria e quali ausili saranno adottati nel percorso fisioterapico. Le modalità e i tempi del trattamento vanno definiti calcolando la finestra riabilitativa, ossia il tempo a nostra disposizione per poter lavorare con buoni risultati. Al termine del percorso riabilitativo, è buona norma indicare gli obiettivi raggiunti e quelli non raggiunti specificando la causa e i nuovi interventi che dovranno essere introdotti.

La sezione "Consigli alla dimissione" ospita le raccomandazioni e i consigli per il decorso che il fisioterapista fornisce al Paziente al termine del trattamento. A tal fine, il professionista coinvolge la famiglia del Paziente attivamente nel processo di recupero e la addestra alla sua corretta gestione dopo la dimissione.

La sezione "Successivo percorso" contiene indicazioni sul prossimo percorso riabilitativo che il Paziente dovrà seguire, sulla base degli obiettivi terapeutici raggiunti e di quelli non raggiunti.

La sezione "Visite medico-fisiatriche" elenca, appunto, gli accertamenti medico-fisiatrici a cui il Paziente si è sottoposto riportando i relativi esiti, mentre la sezione "Sedute fisioterapiche" non è altro che il diario dei trattamenti da compilarsi giornalmente nel quale il fisioterapista annota tutte le variazioni significative che segnalano il recupero, il regresso o lo stato stazionario del Paziente, unitamente ai colloqui con il medico, con gli altri operatori, con il Paziente e con i suoi familiari.

Il pulsante Trova consente di effettuare ricerche avanzate in archivio funzionanti anche con chiave parziale, ossia indicando una o più parole consecutive contenute nei campi di testo. Per ogni ricerca è possibile utilizzare uno o più filtri contemporaneamente. Ciò consente, ad esempio, di ottenere l'elenco di tutti i Pazienti a cui sono state abbinate specifiche note nel campo di testo della valutazione finale oppure dei Pazienti assistiti da un determinato medico fisiatra. I risultati di ciascuna ricerca possono essere stampati.

Il pulsante Duplica può servire se si ha bisogno di registrare due o più schede relative allo stesso Paziente o trattamento riabilitativo. Si pensi, ad esempio, all'eventualità in cui è necessario creare una seconda cartella riabilitativa riferita a un nuovo trattamento fisioterapico a favore del medesimo soggetto. Per duplicare la scheda di una cartella riabilitativa, basta visualizzare quella già registrata in archivio, fare clic sul pulsante Duplica, inserire i nuovi dati e premere Salva.

La funzione Allega file consente di abbinare alla scheda di ciascuna cartella riabilitativa fino a tre file di qualsiasi genere che potrebbero contenere, ad esempio, la copia digitale degli esiti degli esami a cui il Paziente si è sottoposto. Il contenuto di ogni allegato può essere descritto nell'apposito campo di testo e il file può essere aperto in qualsiasi momento premendo il pulsante Apri.

Il pulsante Stampa consente di esportare la cartella riabilitativa in un file RTF completo di intestazione dello studio fisioterapico, dei dati anagrafici del Paziente e di tutte le altre informazioni riguardanti il percorso terapeutico. L'esportazione del documento in RTF consente di apportare eventuali personalizzazioni con il proprio programma di videoscrittura prima di stampare la cartella riabilitativa su carta. I dati essenziali di tutte le cartelle riabilitative presenti in archivio possono essere esportati in un foglio di Excel.

L'applicazione Gestione Appuntamenti consente di tenere sotto controllo scadenze e appuntamenti giornalieri, mensili o annuali e di essere avvertiti al sopraggiungere della data. Ciò consente di gestire non solo gli appuntamenti presi con i Pazienti del proprio studio fisioterapico ma anche qualsiasi scadenza riguardante, ad esempio, i prodotti medici in magazzino o i pagamenti da effettuare.

Una volta entrati nella schermata per la gestione degli appuntamenti dell'anno, si può provvedere a compilare una nuova scheda facendo clic sull'icona Nuovo. Per salvare una scheda, è necessario indicare almeno la data e l'ora della scadenza o appuntamento, quanti giorni prima si desidera essere avvisati, il nome del Paziente, la tipologia di prestazione e il fisioterapista esecutore.

Se si ha la necessità di inserire in archivio appuntamenti o scadenze che si ripeteranno nel corso dell'anno, dopo aver salvato la prima scheda si può sfruttare la funzione Duplica per trasportare tutti i dati (ad eccezione della data e dell'ora) in un nuovo record. A questo punto bisognerà soltanto esprimere giorno, mese e ora e salvare la nuova scheda.

I dati anagrafici del Paziente abbinato ad una scadenza o appuntamento (cognome e nome, codice fiscale, recapiti telefonici, indirizzo e-mail e modalità di pagamento) possono essere importati dall'archivio dei Pazienti servendosi del pulsante Importa dati.

Per ogni scadenza o appuntamento è possibile stabilire con quanti giorni di anticipo si desidera essere avvisati. La presenza di appuntamenti imminenti viene segnalata sia in maniera visiva attraverso un messaggio informativo, sia in maniera sonora mediante un segnale acustico che si attiva automaticamente nel momento in cui si apre la finestra di lavoro. Per visualizzare l'elenco delle scadenze o appuntamenti imminenti, basta fare clic sulla relativa scritta. Il calendario permette, inoltre, di richiamare le scadenze relative al giorno o al mese selezionato.

E' buona norma aggiornare lo scadenzario degli appuntamenti ogni volta che viene effettuata una prestazione fisioterapica mettendo il segno di spunta sulla casella Prestazione effettuata nella scheda dedicata e salvando i cambiamenti. Il pulsante Da effettuare visualizza l'elenco di tutte le prestazioni non ancora eseguite, sia scadute che non. Per rintracciare nell'elenco la scheda dell'appuntamento da aggiornare, basta immettere la data e il nome del Paziente nel campo di ricerca, fare clic sul pulsante Trova e, una volta evidenziato l'appuntamento nella lista, selezionarlo con un doppio clic per richiamare i dati nella finestra di lavoro principale. A questo punto è possibile spuntare la casella Prestazione effettuata e premere Salva per registrare le modifiche.

La casella Appuntamento da confermare va spuntata per indicare che l'appuntamento preso con il Paziente, normalmente per una prestazione fisioterapica, è in attesa di conferma. Il pulsante Da confermare permette di ottenere il riepilogo degli appuntamenti in sospeso mostrando anche il nome di ciascun Paziente da contattare con il relativo numero di telefono. Il pulsante Invia posizionato a destra del campo "E-mail" permette di inviare un messaggio di posta elettronica al Paziente selezionato per ricordargli la data e l'ora dell'appuntamento con lo studio fisioterapico.

E' possibile salvare un numero illimitato di scadenze o appuntamenti per ciascun giorno. Gli appuntamenti inseriti saranno visualizzati in ordine cronologico in base alla data e all'ora indipendentemente dall'ordine con cui l'utente le ha registrate in archivio. Il pulsante Effettuate visualizza lo storico dei servizi di fisioterapia in archivio e può essere utile, ad esempio, per stampare l'elenco di tutte le prestazioni eseguite in un anno solare.

Nello scadenzario è disponibile una funzione di ricerca avanzata che consente di creare riepiloghi delle scadenze utilizzando più criteri di ricerca contemporaneamente. E' possibile, ad esempio, visualizzare l'elenco delle scadenze o appuntamenti relativi ad un mese specifico, con riferimento ad un determinato Paziente o fisioterapista esecutore, eccetera.

Il pulsante Esporta archivio consente di esportare tutte le scadenze e gli appuntamenti in archivio in un foglio di lavoro di Microsoft Excel, che potrà essere aperto con qualsiasi software in grado di gestire i file in formato XLS (ad esempio, con Open Office, Libre Office o Microsoft Office).

La scheda di ciascun appuntamento può essere stampata su carta.

L'applicazione Tariffario Prodotti e Servizi ha lo scopo principale di facilitare la compilazione delle fatture, dal momento che le voci registrate in questo ambiente possono essere richiamate, appunto, nelle fatture da rilasciare ai Pazienti e ai clienti in genere del proprio studio fisioterapico. Di ogni prodotto e servizio si può indicare una descrizione, l'importo in euro, la tipologia, i tempi e gli orari di erogazione, il codice dell'articolo e il personale addetto. Nel caso dei prodotti presenti in magazzino (ad esempio, prodotti da fornire direttamente ai Pazienti su prescrizione del fisiatra o del medico specialista), è possibile registrare la marca e il modello, la collocazione sullo scaffale, la giacenza, il costo, il valore (costo x giacenza), gli estremi del fornitore e le modalità di ordine della merce.

Per inserire una nuova scheda, è sufficiente fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi di testo e premere Salva. Per aggiornare una scheda esistente, bisogna richiamarla nella finestra di lavoro, apportare le modifiche e premere Salva. Una scheda già registrata può essere richiamata utilizzando la funzione di ricerca o le frecce di scorrimento, le quali consentono di visualizzare il record precedente o quello successivo, oppure di posizionarsi in testa o in coda all'archivio.

Appositi pulsanti consentono di aggiornare la giacenza in magazzino aggiungendo o sottraendo una certa quantità. Il campo Avviso sottoscorta consente di indicare a che numero minimo di pezzi disponibili si vuole essere avvisati per effettuare un nuovo ordinativo della merce. Per visualizzare l'elenco dei prodotti sottoscorta basta fare clic sul pulsante con la lettera "S".

La funzione Duplica è particolarmente utile se si vuole registrare le diverse tariffe applicate alle varie tipologie di un prodotto, utilizzo di un'apparecchiatura elettromedicinale, erogazione di una prestazione fisioterapica, eccetera.

La funzione Trova consente di trovare un prodotto o servizio in archivio anche usando più filtri di ricerca contemporaneamente.

E' inoltre possibile allegare alla scheda di ciascuna tariffa fino a tre file di qualsiasi genere. La scheda di ciascuna tariffa può essere stampata su carta mentre l'intero tariffario può essere esportato in un foglio di Excel.

L'applicazione Emissione Fatture fornisce allo studio fisioterapico un ambiente di lavoro per la compilazione e la stampa (su carta o su file PDF) di fatture da rilasciare ai propri clienti. La compilazione dei documenti è facilitata dalla possibilità di importare i dati anagrafici del Paziente e le voci presenti nel tariffario dei prodotti e dei servizi.

E' possibile utilizzare un logo personalizzato da far apparire nelle fatture e si può stabilire da che numero far partire la numerazione automatica dei documenti. Il calcolo del totale e dell'ammontare dell'IVA in base all'aliquota specificata è un'operazione effettuata automaticamente dal programma. Se l'articolo o servizio fatturato è esente da IVA, bisogna spuntare la relativa casella. Tutti gli importi sono calcolati in euro con supporto fino a quattro cifre dopo la virgola e arrotondamento del totale ai due centesimi.

Le informazioni riguardanti il proprio studio fisioterapico sono salvate in automatico alla chiusura della schermata, per cui i relativi campi di testo appariranno già compilati quando si riutilizzerà lo stesso ambiente di lavoro.

Le fatture emesse con Studio Fisioterapico Pro sono conformi alle risoluzioni dell'Agenzia delle Entrate secondo le quali, nei casi in cui la prestazione del fisioterapista sia finalizzata alla cura della persona, è possibile evitare l'applicazione dell'IVA se il fisioterapista riporta in fattura la dizione "Riscontrata prevalente finalità di tutela della salute. Prestazione sanitaria esente IVA ai sensi dell'art. 10 n. 18 del DPR 633/1972 e successive modifiche". Si ricorda, inoltre, che se la finalità prevalente della prestazione è di tipo assicurativo o peritale, non c'è bisogno di riportare la summenzionata dizione in fattura, ma deve essere applicata l'IVA. Studio Fisioterapico Pro consente di emettere fatture sia dell'uno che dell'altro tipo. In merito all'imposta di bollo, se il compenso è assoggettato ad IVA, la marca da bollo non si applica. Se, invece, il compenso è esente da IVA, si applica una marca da bollo dell'importo previsto dalle normative vigenti.

Per inserire un nuovo documento in archivio bisogna fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi che interessano e premere Salva. Quando si preme il pulsante Nuovo, il software attribuisce alla fattura un numero che tiene conto di quanti documenti sono già presenti in archivio, partendo da 1 se l'archivio è vuoto. Se si vuole far partire la numerazione automatica delle fatture da un numero superiore, è necessario utilizzare l'apposita funzione accessibile tramite il pulsante contraddistinto dalla scritta "N.".

Per modificare un documento in archivio, bisogna visualizzarlo nella finestra di lavoro, apportare le modifiche e premere Salva.

Studio Fisioterapico Pro permette di indicare una qualsiasi aliquota IVA e di attribuire al documento un numero progressivo che identifichi la fattura in modo univoco. Ciò significa che è possibile numerare le fatture o adottando soltanto la numerazione progressiva annuale oppure indicando anche l'anno di emissione subito dopo il numero.

Inoltre, le fatture emesse con Studio Fisioterapico Pro consentono di indicare sia la partita IVA sia il codice fiscale del cliente. La stampa dei documenti riporta in calce l'informazione che i dati personali del cliente saranno trattati esclusivamente per l'erogazione del servizio e non saranno forniti a terzi o utilizzati per l'invio di pubblicità.

La funzione Trova permette di ottenere riepiloghi delle fatture utilizzando più criteri di ricerca contemporaneamente. Ad esempio, è possibile ottenere il riepilogo delle fatture emesse in un preciso giorno dell'anno, intestate a un determinato Paziente o a più Pazienti che vivono in una stessa città, eccetera.

Il calcolo del totale della fattura e dell'ammontare dell'IVA in base all'aliquota specificata è un'operazione effettuata automaticamente dal programma. Tutti gli importi sono calcolati in euro con supporto fino a quattro cifre dopo la virgola e arrotondamento del totale ai due centesimi. La casella IVA esente va spuntata quando si emette una fattura per prestazioni non soggette a IVA ai sensi dell'art. 10 n. 18 del DPR 633/1972 e successive modifiche. Un apposito pulsante permette di visualizzare l'elenco di tutte le fatture nelle quali è stata applicata l'IVA in base alle normative vigenti. E' anche possibile applicare una percentuale di sconto ad ogni articolo riportato nel documento.

L'applicazione consente di visualizzare e stampare il riepilogo mensile, trimestrale o annuale delle fatture emesse.

Appositi pulsanti consentono di visualizzare l'anteprima della fattura, di stamparla su carta o di esportarla in formato PDF. L'archivio annuale delle fatture può invece essere esportato in un foglio di Excel.

L'applicazione Statistiche fatture emesse consente di visualizzare e stampare grafici statistici sulle entrate mensili in base alle fatture emesse nell'anno solare selezionato. L'utente può scegliere se visualizzare i dati sotto forma di grafico a torta oppure di grafico a barre tridimensionali. Il grafico mostra le entrate al lordo dell'IVA relative a ciascun mese dell'anno arrotondando i totali all'euro.

La prima operazione da eseguire per visualizzare i grafici statistici è quella di indicare l'anno solare di interesse. A questo punto, facendo clic sul pulsante Apri, si avrà accesso ad una nuova finestra in cui compare il grafico statistico degli incassi.

Il grafico che appare è costituito da dodici barre tridimensionali, ognuna corrispondente a un mese dell'anno solare. Più la barra è alta, più le entrate sono maggiori. L'utente ha la possibilità di visualizzare le stesse statistiche sotto forma di grafico a torta facendo clic sull'apposito pulsante posizionato in basso.

Per tornare a visualizzare il grafico a barre, basta premere il pulsante corrispondente.

Il pulsante Stampa grafico consente di ottenere su carta il grafico visualizzato in quel momento unitamente ai dati relativi alle entrate mensili.

Tutti gli archivi di Studio Fisioterapico Pro possono essere esportati in un file di Microsoft Excel utilizzando una semplice funzione accessibile con pochi clic del mouse. Il foglio di Excel generato potrà essere aperto con qualsiasi applicazione in grado di gestire i file in formato XLS (ad esempio, con Open Office, Libre Office o Microsoft Office).

Studio Fisioterapico Pro può essere utilizzato anche in una rete locale se si ha necessità di condividere gli archivi fra più postazioni di lavoro. L'acquisto di una singola licenza autorizza l'utente ad installare l'app su tutte le macchine di sua proprietà.

L'accesso al software è protetto da una password aggiornabile dall'utente che può essere cambiata tutte le volte che si desidera. Per il primo accesso al programma, bisogna utilizzare la parola chiave "autenticazione" (scritta senza le virgolette).

Studio Fisioterapico Pro può essere utilizzato anche su chiavetta USB. A tal fine, basta copiare la cartella del programma su pen-drive e fare doppio clic sull'icona dell'applicazione per eseguirla. La copia della cartella su dispositivo esterno è anche il metodo più veloce per effettuare il backup di tutti gli archivi.

Studio Fisioterapico Pro è quindi lo strumento ideale per i fisioterapisti che vogliono gestire la propria attività in modo ordinato e professionale, tenendo sotto controllo tutto ciò che riguarda i Pazienti, dai test diagnostici alle cartelle riabilitative, dagli appuntamenti presi con il proprio ambulatorio alla fatturazione dei servizi forniti. L'utente rimarrà piacevolmente sorpreso nel constatare come il software richieda tempi di apprendimento praticamente nulli.

Come acquistare il software


Studio Fisioterapico Pro è concesso in licenza d'uso al prezzo di euro 199,00 (centonovantanove/00). Per le spese di spedizione del CD tramite raccomandata, aggiungere euro 15,00 (quindici/00). Nessuna spesa di spedizione è dovuta se si preferisce scaricare il software e la fattura da Internet.

Pagamento da effettuarsi tramite bonifico bancario: Banca UniCredit - Agenzia di Ponte San Giovanni PG - IBAN: IT 71 J 02008 03050 000101867373 - C/C n. 000101867373 - ABI: 02008 - CAB: 03050 - CIN: J - Intestatario: CAPUTO MARIA GRAZIA (titolare della ditta ESPOSITO SOFTWARE). Indicare il nome del software nella causale del bonifico.

Inviare una e-mail all'autore all'indirizzo info@espositosoftware.it allegando una copia della ricevuta di versamento.

Per l'intestazione della fattura, comunicare i propri dati completi di codice fiscale, partita IVA, indirizzo PEC o Codice Destinatario di sette cifre. Se si acquista come utente privato, è sufficiente comunicare cognome e nome, indirizzo di residenza e codice fiscale. I dati possono essere inviati tramite e-mail (
info@espositosoftware.it) oppure per telefono chiamando l'autore dalle ore 09:00 alle ore 20:00 dal lunedì al sabato (tel. cellulare: 393.61.62.629 - rete fissa: 07.55.99.66.55).

L'acquisto di una sola licenza autorizza l'utente ad installare l'applicazione su tutti i computer di sua proprietà. La licenza non ha scadenza e non ci sono costi annuali da pagare. Il software e i dati sono residenti sul computer dell'utente, a garanzia di riservatezza e sicurezza.


Download software

Preleva programma
Scarica Studio Fisioterapico Pro sul tuo PC

Download Studio Fisioterapico Pro (9,78 MB)



Questo software è compatibile con tutti i sistemi Microsoft Windows a 32 e 64 bit


© Copyright Esposito Software
di Maria Grazia Caputo
Tel. 07.55.99.66.55 - Cel. 393.61.62.629 - E-mail:
info@espositosoftware.it

www.espositosoftware.it

Fare clic qui per tornare all'indice dei programmi




Web Analytics